Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

XVIII edizione del premio internazionale Città di Cassino – Letteratura dal fronte

La letteratura racconta la gierra Ucraina

Locandina

A suggello di una pluriennale e feconda collaborazione, una rappresentanza della Scuola Statale Italiana di Atene si è collegata con l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale dove, a cura dell’Associazione culturale Letteratura dal fronte e della rete di scuole di Cassino si assegnava il XVIII Premio internazionale “Città di Cassino – Letteratura dal fronte”. La Dirigente scolastica Veronica Tania Roberta Sole, assieme al docente primo collaboratore Davide Silvestri e alle studentesse Panagiotaki Fyrogeni Lorelai Marina e Pittarà Elena, lettrici dei testi assegnati, ha portato i saluti della scuola da Lei presieduta, sottolineando il valore formativo del progetto. Nel corso della cerimonia è stato poi assegnato il premio, della cui giuria hanno fatto parte anche le nostre lettrici, allo scrittore ucraino Sehrhiy Zhadan autore del romanzo “Il convitto”.
Collegato dalla martoriata Kharkiv lo scrittore, oltre a ringraziare i presenti, ha fornito una toccante esperienza di vita da un paese che conosce per esperienza diretta la guerra e la dura realtà del fronte.